News

News

News

Preparazioni galeniche in Farmacia
Preparazioni galeniche in Farmacia

Si è soliti ricondurre l’origine del termine “galenico” a Claudio Galeno, un medico che visse ed operò nell’Antica Grecia tra il II ed il III secolo d.C.. Galeno realizzò preparati medicinali servendosi di erbe e dei loro estratti per curare singolarmente le patologie dei suoi pazienti.

Leggi tutto

News

News

News

Meningite: prevenzione, cura e terapia
Meningite: prevenzione, cura e terapia

Il contagio di questa malattia avviene quasi sempre per via aerea da soggetto a soggetto e può essere trasmessa attraverso un colpo di tosse, uno starnuto o semplicemente stando fermi a parlare a distanza ravvicinata. Solitamente l'agente patogeno diventa comunque innocuo una volta superati i due metri, circa, da dove viene propagato e sopravvive solo per un brevissimo periodo al di fuori dell'organismo.

E’ possibile attenersi ad alcuni consigli per prevenire il contagio dalla meningite.

·         Evitare i luoghi affollati.

·         Rispettare le comuni norme dell’igiene, lavarsi le mani con cura, soprattutto prima di mangiare e dopo essere andati in bagno.

·         Evitare il contatto ravvicinato con persone malate.

·         Proteggersi adeguatamente in presenza di persone malate, per evitare di entrare in contatto con le goccioline che dalla gola e dal naso possono essere portate nell’aria attraverso la tosse e gli starnuti.

·         Non condividere cibi, bevande o stoviglie.

·         Non condividere lo stesso spazzolino da denti.

Oltre alle comuni misure preventive, l’unica misura veramente sicura ed efficace è la vaccinazione. Nel caso in cui però si contrae questa malattia, nella sua forma virale, bisogna adottare una terapia per alleviare i sintomi, che comprende riposo, adeguata assunzione di liquidi e analgesici da banco. Se viene invece diagnosticata la forma batterica, saranno somministrati antibiotici per via endovenosa. Possono essere somministrati liquidi per sostituire quelli persi con la febbre, la sudorazione, il vomito e lo scarso appetito; i corticosteroidi (cortisone) possono contribuire a ridurre l’infiammazione delle meningi, a seconda della causa della malattia. Per le complicazioni della meningite batterica può essere necessaria una terapia aggiuntiva.

 

Leggi tutto

News

Meningite: i sintomi
Meningite: i sintomi

I sintomi classici della meningite sono diversificati e dipendono sia dall'età del malato sia dalla causa dell'infezione. I sintomi più comuni e caratteristici sono 

febbre alta, cefalea,eruzioni cutanee, torcicollo, contrazione dei muscoli nucali. Questi sintomi sono tipici dell'infezione in individui al di sopra dei 2 anni di età e possono svilupparsi in poche ore o in 1 o 2 giorni. Altri sintomi possono includere nausea, vomito, forte fastidio agli stimoli luminosi, confusione e sonnolenza, con manifestazioni meningee fino al coma. Nei neonati e nei bambini i sintomi classici quali febbre, mal di testa e torcicollo possono essere assenti o difficili da determinare e il bambino può solo apparire lento o inattivo, o a volte facilmente irritabile con vomito e anoressia. Frequente è comunque la rigidità nucale. 

L’evidenza diagnostica viene raggiunta grazie all’analisi di una piccola quantità di liquido cerebrospinale prelevato tramite una puntura lombare. La natura e la gravità dell’infezione può essere stabilita identificando la natura e la quantità dei microrganismi patogeni.

Leggi tutto

News

Meningite: cos’è? Quali sono le cause?
Meningite: cos’è? Quali sono le cause?

Si tratta dell’infiammazione delle meningi, ovvero le membrane che rivestono il cervello ed il midollo spinale. Le cause di questa malattia sono da ricercare in batteri o virus, ma può anche essere provocata da particolari farmaci o malattie. La forma più pericolosa è sicuramente quella batterica, dovuta principalmente a tre germi: emofilo tipo B, pneumococco e meningococco. Quella di tipo virale invece è generalmente a decorso benigno e i suoi sintomi possono essere simili a quelli di una normale influenza. Molti dei batteri e dei virus che provocano la meningite sono collegati a malattie già diffuse.

Leggi tutto