Omeopatia

La nostra Farmacia dà spazio anche ai rimedi omeopatici.

Negli ultimi anni, si è assistito ad un aumento notevole d'interesse nei confronti dell'omeopatia. E' sempre più alto il numero di individui che decide di affiancarla alla medicina tradizionale, per prevenire o curare malattie come raffreddori o influenze.
I benefici dell'omeopatia sono ingenti e non esistono controindicazioni (vengono adoperate solo sostanze naturali!), a patto che che le cure e le terapie siano eseguite con moderazione e sotto il vigile controllo di specialisti in grado di indicare tempi e modalità di somministrazione dei rimedi scelti.


L’omeopatia aiuta a prevenire e curare malesseri partendo da sostanze naturali del regno vegetale, animale e minerale.
Il termine, derivante dal greco òmoios, “simile”, e pàthos, “malattia”, suggerisce l'obiettivo stesso del trattamento: curare il simile con il simile.
La terapia omeopatica ha lo scopo di favorire la naturale capacità di autoguarigione dell’organismo e consiste nel somministrare al soggetto malato dosi diluite di alcune sostanze (più la sostanza è diluita, più si riducono i rischi di effetti tossici) ricavate da minerali, piante ed estratti animali; tali sostanze in un soggetto sano a dosi normali producono gli stessi effetti della malattia. Questo meccanismo stimola il sistema immunitario ad attaccare il disturbo in atto ed incoraggia l'autoguarigione. Il concetto è totalmente opposto al farmaco di sintesi, che nel malato mira a produrre effetti opposti al sintomo della patologia.

Dopo ogni diluizione, il flacone con il rimedio omeopatico viene “dinamizzato”, per creare nuovi legami tra le molecole d’acqua della soluzione e le sostanze del rimedio.
Spesso, può essere utile preferire un trattamento di tipo omeopatico piuttosto che uno convenzionale, quando, per esempio, bisogna evitare una serie di effetti collaterali dei farmaci.


Conosciamo abbastanza bene le potenzialità ed i limiti di questi rimedi, e, quindi, siamo anche in grado di stabilire quando rientra nelle nostre competenze suggerire una soluzione e quando, invece, sarà necessario rivolgersi ad un medico omeopata per un approccio diagnostico più approfondito.